Weizen-Doppelbock: calda e avvolgente

Last Updated on Gennaio 2021 by Riccardo Francesconi

La Weizen-Doppelbock è la birra di frumento invernale per eccellenza. Fa parte della tradizione tedesca in quanto nasce dalle Weizen e dalle Doppelbock ed è perfetta per scaldarci nelle notti invernali.

Weizen-Doppelbock: perfetta in questa baita in inverno
Un bell’abbinamento: questa baita e una Weizen – Doppelbock

Deve essere stato un uomo saggio a inventare la birra

Platone

Il corpo di questa birra è in grado di farci compagnia nelle sere invernali regalando al nostro palato morbidezze e cremosità uniche.

La Weizen-Doppelbock: da tenere a mente

È una birra complessa ricca di sfumature derivate dai malti e dal lievito. L’aroma è di banana molto (molto) matura, caramello, caramella mou, tostature e frutta disidratata. È una birra profonda resa ancor più interessante dalle speziature del lievito. Il luppolo viene meno: ce n’è quanto basta per bilanciare il tutto. Il grado alcolico raggiunge almeno l’ 8% vol e il calore che ne deriva completa il quadro di questa birra.

La prima Weizen-Doppelbock della storia della birra, fu creata da Schneider, che decise di battezzarla Mein Aventinus nel 1907.

Oggi sono molti gli esempi che possiamo trovare, ma è bene non perdere mai di vista la primogenita.

Un incrocio di due stili birrari, per una bavarese doc

Quello delle Doppelbock e quello delle Weizen è un incrocio tra due stili birrari. Ne deriva una birra, potremmo dire, tutta bavarese. Ebbene sì, per quanto sia vero che la Bock nacque nel nord della Germania è anche vero che la ricetta della Doppelbock fu sviluppata dentro ai monasteri di Monaco e i suoi dintorni. La tradizione delle Weizen, come ormai sappiamo, è strettamente legata ai regnanti bavaresi. Infine, come dicevamo prima, Schneider, il creatore di questo stile, aveva (ed ha) la sua sede a Kelheim in Baviera.

Una birra perfetta per l’inverno

La Weizen-Doppelbock è una birra che grazie al suo aroma ed al suo corpo é perfetta per riscaldarci. Perfetta per un fine pasto natalizio, adatta ad accompagnare un dolce o a sgrassare e affiancare carni arrosto di maiale, roast beef e, alcuni dicono, formaggi invecchiati.

Ma forse questa birra trova il suo habitat d’eccellenza in una bevuta serale ed invernale, senza bisogno di abbinarla se non ad un caminetto acceso, magari nel momento in cui mettiamo il punto fine sulla giornata.

Finisce qui questo articolo sulla Weizen-Doppelbock. Iscriviti alla newsletter se non lo hai ancora fatto, per rimanere in contatto con questo blog e fammi sapere cosa ne pensi di questa presentazione gratuita. Ti aspetto sulle pagine social di Facebook e Instagram.

close

Iscriviti alla presentazione gratuita e RICEVI l'introduzione di STORIA della Birra for Beginners

Scopri di più!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *