UNA BIRRA RINFRESCANTE: LA WIT

Sapevi che le birre di frumento erano tra le più diffuse in Belgio? Tra queste birre c’era anche la Wit o Witbier che oggi è chiamata anche Bière Blanche.

Wit, chiamate così per il loro colore lattiginoso sono birre a base di frumento non maltato
Foto di Lucio Alfonsi da Pixabay

In Belgio, il magistrato ha la dignità di un principe, ma per Bacco, è altrettanto vero che il birraio è un re.

Emile Verhaeren

Il cereale più usato per brassare birra, in Belgio, non era l’orzo, bensì il frumento. Proprio per questo nacquero, fin dal Settecento, le birre a base di questo cereale. In generale nella storia vennero usati diversi cereali per la produzione di birra. L’uso esclusivo dell’orzo e di pochi altri ingredienti, nella produzione birraria è cosa “recente”.

Forse avrai notato su qualche etichetta che la Wit è chiamata anche Bière Blanche. In effetti sono sinonimi, ma in questo articolo le chiameremo sempre Wit (in fiammingo) in quanto questo stile è nato nella parte fiamminga del Belgio come affermato BIRRA for Beginners puoi fare click qui e porre subito rimedio.

E se ti hanno appassionato i cenni storici riguardo alla Wit ti invito a cliccare qui.

Ti aspetto con i tuoi commenti sia qui sotto che sui canali social Facebook e Instagram.

close

Iscriviti alla newsletter

Perché iscriversi alla newsletter?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *