GIÙ LE MANI DALLA SCHIUMA. I 2 MOTIVI + 2 PER PRETENDERLA.

Siamo ormai nel 2020 e c’è ancora chi chiede una birra senza schiuma. Eppure, nessuno chiederebbe mai una lasagna senza sugo di ragù.

Sarebbe come non ordinare una lasagna, ma qualcos’altro.

Tè o birra senza schiuma ?

È innegabile, infatti, che le lasagne sono lasagne in quanto cucinate anche con il sugo, perché quella è la ricetta. Così la birra è una birra in quanto ha la schiuma ad ornare il bicchiere in cui viene versata.

Una birra senza schiuma è come un cielo senza stelle.

Mi capita di dirlo, ma non so di chi è…


Non possiamo chiedere una birra senza schiuma. Non sarebbe una birra, ma un fermentato di cereali che sembra un tè.

Già questo dovrebbe bastare per urlare a gran voce:

“giu le mani dalla schiuma”

Direi che non ci sia altro da aggiungere, non fosse che alcuni di voi ancora non sono convinti, e tutta quella schiuma non la vogliono proprio vedere. Spesso qualcuno arriva a pensare, addirittura,che la faccia il publican per fregarli. E allora lasciatemi esporre

I 2 motivi per dirvi di NON chiedere una birra senza schiuma.

Primo motivo: La schiuma protegge il liquido birra dall’ossidazione conservando così i suoi aromi.

La schiuma è composta principalmente da anidride carbonica, resine del luppolo e dalle proteine del malto d’orzo, o degli altri cereali, presenti nella birra. Proprio queste ultime contribuiscono, più di ogni altro componente, alla persistenza della schiuma. Dentro la schiuma sono racchiuse le caratteristiche della birra che state per bere. Inoltre, funge da scudo verso l’esterno proteggendo la nostra birra dalle possibili alterazioni dovute ad agenti esterni.

Secondo motivo: la schiuma è bella.

Nessuno può negare la bellezza di un bicchiere di birra chiara bavarese sempre ornato dal famoso cappello di schiuma. La schiuma, non a caso, è l’elemento che contraddistingue visivamente la birra da altre comuni e banalibevande. Non è detto che orni i bicchieri sempre nello stesso modo: ad esempio, se andiamo in un pub inglese la schiuma non sarà abbondante su una Bitter come quella di una Weisse, ma comunque sarà presente. La birra esprime tutta la sua bellezza anche grazie alla schiuma che sormonta un bicchiere ben spillato.

Vediamo, allora, di non far sembrare una regale birra un tè o, peggio ancora, qualcos’altro…

Passiamo ora ai due motivi per cui dovremmo rimandare indietro la birra senza schiuma e quindi pretenderla. Lo so, avete già capito il motivo cardine, ma voglio aggiungere qualcosa.

Concedetevi di rimandare indietro una birra quando è senza schiuma perché…

Può essere indice di due tratti non da poco. Tratti che, in ultima analisi, alterano la natura della birra che abbiamo scelto.

1) Bicchiere non sgrassato bene.

Un bicchiere non sgrassato bene è un bicchiere che ha dei residui di sapone. Non essendo ben risciacquato, la schiuma non riesce ad aggrapparsi al vetro in quanto le pareti interne sono rese scivolose dal sapone. Si determina così, passatemi il termine, un abbassamento troppo precoce della schiuma. Si crea così l’effetto (passatemi anche questo termine) di un abbruttimento della birra, oltre ad avere tra le mani un bicchiere che ha fatto sì la sanificazione in lavastoviglie, ma che non è stato sciacquato bene. Avremo, in poche parole, un bicchiere lavato male, un bicchiere che altera i gusti e i profumi della nostra bevanda preferita.

Soluzione

Sciacquare e sciacquare più volte il vostro bicchiere da birra preferito. Magari con l’acqua almeno una volta anche se lo levate dallo scaffale dei bicchieri puliti.

2) È probabile che la birra che avete davanti sia carica di anidride carbonica.

Sapete qual è uno dei metodi (metodi sbagliati, che non dovrebbero esistere) per non far fare la schiuma alla birra? Sì proprio quello, lo avete visto fare spesso: avvicinare quanto più possibile il collo della bottiglia al bicchiere o il beccuccio della spina (se si parla di birra in fusto).

Applicando questo agghiacciante metodo trasferiamo tutta l’anidride carbonica in eccesso presente nella bottiglia (o nel fusto) all’interno del bicchiere. E, dopo pochi sorsi…beh non vado oltre, lo sapete già. Cosa che, peraltro, non è piacevole nemmeno per il nostro stomaco che si riempie di anidride carbonica, portandoci poi a dire che la birra gonfia, mentre tutto questo è dovuto ad una scorretta mescita .

Soluzione

Se siete a casa vostra, o vi trovate a versare della birra, tenete a qualche centimetro il collo della bottiglia dal punto d’impatto della birra sul bicchiere e non preoccupatevi se farà schiuma, anzi, fate di tutto per farne sempre di più.

Spero di aver convinto a volere, e a pretendere, la schiuma tutti quelli che tra voi ancora fanno fatica a vederla. Se vuoi conoscere altre curiosità sulla birra ti invito ad iscriverti alla newsletter di Birra for Beginners se invece vuoi sapere perché scrivo tutto questo clicca qui o qui per conoscermi.

2 replies to GIÙ LE MANI DALLA SCHIUMA. I 2 MOTIVI + 2 PER PRETENDERLA.

  1. Bravo Riccardo!
    Sapevo che la birra deve avere la schiuma, ma con questo simpatico articolo mi hai proprio convinto.
    E non voglio più bere in un bicchiere lavato male!
    Ciao

    • Ciao Carla,
      Sono contento che ti sia piaciuto. La schiuma è importante, ma spesso sottovalutata e è per questo ho scritto l’articolo!
      Ciao

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *