fbpx

Come bere la birra: l’approccio e le due regole.

Come bere una birra? Beh, lo so che sai come farlo e so che lo avrai già fatto migliaia di volte.

Quello di cui ti parlerò nelle prossime righe riguarda l’approccio mentale che puoi esercitare per capire la birra che hai davanti e, in ultima analisi, esaltarne il gusto.

Il gusto non è solo biochimica, è anche psicologia

Mads Mikkelsen – Hannibal Lecter (la serie)

Quello che ti vorrei trasmettere con questo articolo (gli altri della serie li trovi qui) non è “come bere una birra” per giudicarla bensì per comprenderla, per scoprirla e in definitiva per trovare il tuo modo di goderne a pieno.

Il promemoria che non dovrebbe mai lasciarti è ” degustare la birra significa comprenderla, non giudicarla”.

Mi piace molto l’idea di godibilità slegata da quella che, spesso, mi sembra più una gara alla ricerca di gusti e profumi (nel peggiore dei casi dei difetti), più che a una scoperta della birra vera e propria.

Dare attenzione alla bevuta ne esalta il piacere.

Ci sono molte tecniche, più o meno valide, per comprendere una birra ed è importante conoscere il modo in cui impiegarle.

Ma credo che sia essenziale mettere in pratica fin da subito le due regole che ti illustrerò a breve.

In linea con quello che ti dicevo prima, se passiamo la serata al pub con il naso dentro al bicchiere cercando punti isolati per “degustare“… beh, direi che questo non aiuta la ricerca del piacere.

A mio avviso, molto meglio avere la compagnia giusta, quella con cui la nostra mente è in relax, annusare la birra e, ancor prima, guardarne il colore e non vedere l’ora di poterla bere.

Una situazione nella quale la birra sarà protagonista e saprà regalarti nuove sensazioni senza precluderti il piacere della bevuta stessa.

Dopo aver finito la prima pinta potrai sceglierne una diversa per provare qualcosa di nuovo e scoprire nuovi profumi e nuovi gusti.

Ma (opinione personale) trovo che sia il massimo ordinare la stessa birra.

Se lo faccio è perché mi è piaciuta e non c’è niente di meglio che darmi un’altra occasione per gustarne ancora.

Ma veniamo alle regole a cui ti avevo accennato.

Come bere una birra? Due regole

Vorrei condividere con te due regole per godere a pieno delle tue birre (valgono ovunque: al pub, a casa, o dove ti pare).

  1. La concentrazione
  2. La ripetizione

La concentrazione

Essere concentrati significa essere presenti. Non perderci niente di un determinato momento.

Quando stiamo guardando, annusando, gustando la nostra birra è importante essere lì.

Quindi la parola d’ordine è concentrazione e sfruttarla ogni volta che valutiamo la vista, l’olfatto o il gusto della birra.

Inutile isolarsi e cercare luoghi tranquilli se poi teniamo le notifiche del cellulare sempre attive.

La ripetizione

La ripetizione significa ripetere i gesti che ti aiutano a comprendere la birra che hai davanti e che ti spiego in questa serie di articoli.

In poche righe possiamo affermare che è essenziale osservare la schiuma della birra come primo elemento per poi passare al colore del liquido.

Solo dopo utilizzare il nostro naso per scoprire i profumi.

Roteare leggermente il bicchiere per far uscire quanti più sensazioni possibili è una buona tecnica per scoprire il bouquet della birra.

Così come appoggiare, per qualche secondo, una mano sopra al bicchiere per concentrare le molecole olfattive.

Per quanto riguarda il gusto, ad esempio, possiamo comprendere la consistenza della nostra birra facendola scorrere, più volte, in senso orizzontale sulla parte centrale della lingua.

Se vuoi approfondire queste tecniche ti invito a leggere questa serie di articoli.

Ripetendo spesso tutti questi “gesti” riuscirai a renderli una seconda pelle e poterli impiegare “in scioltezza”, senza doverti creare delle stanze bianche e ovattate.

Potrai bere con consapevolezza la tua birra anche in mezzo alla gente, senza perderci delle ore e senza rinunciare al piacere della bevuta stessa.

Come bere una birra: conclusioni

L’approccio corretto è il primo passo da mettere in pratica fin da subito. L’esperienza viene con il tempo. E con il tempo troverai il tuo modo personale di bere consapevolmente le tue birre.

Mettere in pratica questo approccio che non è solo pratico, ma fa parte della mentalità con la quale ci approcciamo alla birra che abbiamo davanti ti darà una spinta potente per poter capire ogni birra che ti troverai davanti.

Ricapitolando i punti salienti sono questi cinque:

  1. Il primo obiettivo deve essere quello di capire la birra e non di giudicarla.
  2. L’ambiente che ci circonda durante la nostra sessione ci dovrebbe trasmettere sensazioni di relax.
  3. È essenziale concentrarsi su le birre che beviamo.
  4. È importante ripetere tutti quei gesti che ci aiutano a scoprire la birra.
  5. Dobbiamo avere la consapevolezza che comprendere una birra significa esaltarne il gusto.

Al di là di corsi (importantissimi) libri (comunque importantissimi) e il seguire blog di settore (questa è di parte ahahaha e anche quella di prima a ben pensarci), sono sicuro che questo approccio mentale verso la bevuta sarà fonte di piacere ed esalterà il gusto di tutte le tue birre.

Ti aspetto nei commenti e sulla newsletter (diventa TrueFan).

Diventa TrueFan e scarica gratis

Iscriviti alla Newsletter gratuita. Diventa TrueFan e ricevi subito (gratis):

le due guide (sulla storia e sugli stili), le tre ricette esclusive da cucinare con la birra e l'introduzione del libro.

Ricorda di fare clic sul link che trovi nell'email di conferma (te la inviamo subito dopo aver fatto clic sul tasto giallo)

Iscrivendoti dai il consenso a ricevere solo materiale gratuito.

Non inviamo spam! Leggi la nostra Informativa sulla privacy per avere maggiori informazioni.

2 commenti su “Come bere la birra: l’approccio e le due regole.”

  1. Buongiorno, daccordissimo con i primi due step…la degustazione e saperla bere in maniera completa ne esaltano ancora di più tutte le proprietà…grazie come sempre w buon fine settimana.

    Rispondi
    • Grazie a te per il tuo feedback!
      Se riusciamo a bere con consapevolezza, la nostra bevuta, non può che giovarne!!!Buon fine settimana anche a te!

      Rispondi

Lascia un commento